Miniatures - Giulia Mozzini
21713
page-template-default,page,page-id-21713,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
Miniatures

Spesso pensiamo agli spazi urbani come luoghi eccessivamente antropizzati, appesantiti dall’opera dell’uomo fino a diventare anonimie e quasi asettiche.

Miniatures nasce dall’esigenza di voler rappresentare questi luoghi come se fossero finti, con colori falsati e saturi  propri dei modellini. I palazzi prendono le sembianze di disegni incollati su un cielo dalla tinta innaturale, le tre dimensioni risultato appiattite tanto da far apparire tutto sullo stesso piano. Così denaturate e “addolcite”, le architetture urbane che si stagliano sull’orizzonte milanese non hanno più quell’aspetto minaccioso, cupo e pesante di quando li guardiamo dalla nostra prospettiva.